Top

News

condividi su
Economia
La Provincia di Lecco | Luglio 2021

Investiamo su qualità e formazione Qualche timore sulle materie prime

Eccellenze. La Gicar di Merate produce schede elettroniche per le macchine del caffè. L'azienda si prepara ad ampliare il magazzino che sarà riorganizzato e automatizzato.


LECCO
«Finalmente abbiamo ottenuto tutti i permessi per poter ampliare la nostra sede a Merate, dove ingrandiamo il magazzino in un intervento che a cascata produrrà nuovi investimenti in Industria 4.0 per l’ulteriore automatizzazione del ciclo produttivo».
Donatella Arlati, alla guida dell’azienda di famiglia, la Gicar di Merate, parla con soddisfazione dell’avvio dei lavori che permetteranno di riorganizzare il magazzino, ora unico, sui due canali per i materiali in ingresso e per quelli in uscita.
Gli scavi stanno per iniziare ed entro fine anno i lavori saranno terminati, prima di procedere alle finiture e alla realizzazione degli impianti interni.
«Sugli investimenti agiamo in una costante ottica di ottimizzazione – aggiunge l’imprenditrice -, perciò quando si mette mano a un nuovo intervento solitamente si analizza la possibilità di realizzare nuove economie di scala, cosa che spesso porta a investimenti aggiuntivi.
Fa parte dello sviluppo aziendale, per il quale negli ultimi anni abbiamo investito intensamente soprattutto sulle nuove tecnologie. Per quanto riguarda l’ultima operazione, per ora stiamo pensando all’investimento materiale, poi penseremo all’investimento in nuove assunzioni di personale».
Con 150 dipendenti diretti, che toccano circa quota 190 con gli interinali, Gicar, realtà storica del territorio che produce schede elettroniche soprattutto per il settore Horeca registra la forte carenza di componenti elettronici «un problema che l’intero nostro settore sta vivendo – sottolinea Arlati – in parallelo con la mancanza, e relativi prezzi alle stelle, di una lunga serie di materie prime, carta e acciaio compresi. Fortunatamente la nostra organizzazione opera in ottica material requirements planning, quindi con pianificazione dei fabbisogni di materie prime per cui già dalle previsioni dello scorso novembre abbiamo iniziato ad approvvigionarci in previsione della ripresa, che comunque non ci immaginavamo così rapida e intensa. Tuttavia le consegne continuano ad essere traslate e, anche se a prezzi folli stiamo riuscendo a gestire gli ordini facendo il possibile per accontentare i clienti, soprattutto quelli storici».
Investimenti sulla qualità dei prodotti, investimenti tecnologici, in formazione del personale e nuove assunzioni sono le leve che Gicar utilizza per difendere la produttività: «la nostra produzione è realizzata totalmente in Italia – afferma Arlati-, cosa che seda un lato è uno svantaggio sui costi dall’altro è un vantaggio per la qualità del prodotto, che viene curato dalla progettazione alla realizzazione e anche fino all’utilizzo sul campo. Lavorando in prevalenza per l’automazione delle macchine per caffè – aggiunge – i nostri clienti sono pressoché tutti italiani e noi siamo sempre sul campo al momento del bisogno per la soluzione di eventuali problemi». M. Del.


Fonte: La Provincia di Lecco

ULTIME NEWS

Prodotti
Gicar | Dicembre 2021
Disponibili i nostri nuovi cataloghi!
Business
SOLE 24 ORE | Novembre 2021
L’elettronica per il caffè è tutta made in Italy
Innovazione
Platinum | Novembre 2021
Il coraggio d’investire e innovare. SEMPRE

LEGGI ANCHE

La Provincia di Lecco | Luglio 2021
Investiamo su qualità e formazione Qualche timore sulle materie prime
Agcm | Marzo 2021
Legalità: un modo di agire
Corriere della Sera | Novembre 2020
Gicar, l’elettronica al servizio del caffè
condividi su
Torna indietro